Categorie
Prodotti

Perché scegliere un caricatore a parete come Prism se dispongo già del carichino in dotazione con l’auto elettrica?

Se con l’equipaggiamento base dell’auto ho già l’alimentatore in dotazione, perché Prism dovrebbe fare la differenza?

A che serve Prism se la mia macchina è già completa di carichino in dotazione?

All’acquisto le auto elettriche sono quasi tutte già dotate di un dispositivo per effettuare la ricarica, allora perché mai dovresti acquistare Prism – un caricatore a parete? Approfondiamo le caratteristiche dei prodotti e la scelta migliore da compiere per te.

L’alimentatore “Carichino” di serie con l’auto elettrica

Il dispositivo è fornito in dotazione con la maggior parte delle auto elettriche attualmente in commercio. Si tratta di un apparecchio semplice, alle cui estremità vi sono un connettore di tipo 2 e una tradizionale spina elettrica (quasi sempre di tipo Schuko) da inserire in una presa di corrente. Comunemente è uso chiamarlo anche “Carichino”, mutuando un po’ il gergo con cui ci riferiamo al caricabatterie del cellulare ed è probabilmente questa la corrispondenza più corretta col tipo di prodotto che stiamo descrivendo: un semplice alimentatore.

Le differenze sostanziali tra i due apparecchi

É intuibile che le grandi differenze arrivino sulle prestazioni. Naturalmente il semplice alimentatore non è in grado di offrirti alcuna delle potenzialità di Prism. Certo, stiamo parlando di un investimento a fronte di un prodotto quasi sempre già in dotazione ma siamo sicuri che, allargando la visione a cosa puoi guadagnare con l’ausilio di un dispositivo di ricarica come Prism, converrai che la scelta migliore sia disporre di entrambi. 

Seppur con le loro differenze entrambe le colonnine, Prism Basic o Prism Solar RFID, hanno una capacità di performance nettamente più apprezzabile se comparata al carichino. L’alimentatore standard può essere una soluzione comoda nei primi giorni-settimane in cui hai portato a casa l’auto, magari la tua prima elettrica, ma perché rinunciare alle potenzialità e alle comodità d’uso che solo Prism può fornirti?

Qualche esempio pratico? Continua a leggere.

Contatore mai in sovraccarico

Proprio così. Grazie a Prism il contatore non salterà più e tu potrai utilizzare senza pensieri anche altri elettrodomestici mentre la tua auto si ricarica. Merito del bilanciamento dei carichi, possibile grazie alla presenza del sensore. Questa funzione è una delle unicità più utili di Prism ed è una delle ragioni fondamentali per cui non dovresti fare a meno di una colonnina di ricarica a parete.

Tempi di ricarica più brevi

La seconda ragione sta nel tempo necessario per la ricarica dell’auto. Certamente avere con sé il carichino è consigliabile, potrebbe sempre servire un piccolo rifornimento di carica in caso di emergenza. La ricarica che effettui con Prism, tuttavia, è molto più veloce! Installando Prism a casa potrai idealmente arrivare in garage agli sgoccioli e ricaricare l’auto completamente in tempi brevi.

Più modalità per ricaricare, tra cui la Night Mode

Con Prism Solar RFID puoi utilizzare fino a 3 tipologie di ricarica: Solar, Normal e Night. Questo consente a Prism di vincere anche sul fronte risparmio! In particolare la modalità Solar funziona sinergica con il tuo impianto fotovoltaico e ti permette di utilizzare l’energia in esubero prodotta dall’impianto per ricaricare la tua auto… Gratis! La modalità Night, invece, ti consente invece di impostare la ricarica prelevando dalla rete quando però l’energia ha un costo minore, la notte.

Sperimentazione ARERA

Sempre di notte e sempre con Prism SOLAR RFID, inoltre, potrai aderire alla sperimentazione ARERA. Questa iniziativa alza la potenza del tuo contatore fino a 6kW durante la notte e-o i festivi, senza alcun costo aggiuntivo, leggi qui per saperne di più.

Nessuna delle caratteristiche qui sopra è disponibile con il “carichino” dato in dotazione con tutte, o quasi, le auto elettriche. Tutto questo per dire che, sì, Prism presuppone un investimento iniziale che però viene a essere recuperato nel tempo. Una scelta lungimirante!

Perché per te è un vantaggio essere dotato di entrambi?

Carichino o Prism? Abbiamo capito che le due opzioni non sono comparabili sul piano della performance ma è pur vero che Prism è un caricatore a parete, non puoi portarlo con te e non può sostenerti nelle emergenze. La risposta alla domanda, quindi, è Carichino E Prism. A casa per gestire al meglio l’energia, la ricarica e i consumi. Fuori casa per le situazioni di emergenza o quando ti sposti!