Categorie
News

Quali sono gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche nel 2022?

Come funzionano gli incentivi per l’acquisto di un’auto nel 2022? Accedi a tutte le info di cui hai bisogno per salire bordo della tua nuova macchina leggendo questo articolo.

Gli incentivi per l’acquisto dell’auto elettrica 2022 arrivano in un momento molto particolare. Infatti si inseriscono quasi in concomitanza della decisione Europea riguardo al 2035 quale termine ultimo per la produzione e la vendita di auto a motore endotermico.

Se anche tu stai pensando di acquistare un’auto nuova usufruendo del bonus auto elettriche 2022, questo articolo fa al caso tuo!

Il Governo Draghi ha recentemente ufficializzato lo stanziamento di 650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022-2023-2024. Somme cherientrano tra le risorse approvate nel Fondo automotive, per il quale è stata prevista una dotazione finanziaria complessiva di 8,7 miliardi di euro fino al 2030.

Ma come funzionano gli incentivi per l’acquisto delle auto elettriche?

Innanzitutto va specificato che, come negli anni passati, è compito dei concessionari prenotare i contributi per l’acquisto di nuovi veicoli, auto e moto, non inquinanti. Per farlo i venditori utilizzano la piattaforma ufficiale gestita da Invitalia, occupandosi inoltre di gestire la trafila burocratica per l’immatricolazione del veicolo.

All’acquirente non è richiesta pertanto alcuna azione diretta per l’ottenimento degli incentivi statali. Certamente però è opportuno avere consapevolezza dei parametri in forza dei quali l’acquisto di un nuovo veicolo possa avvenire con l’applicazione delle agevolazioni.

Motivo per cui in questo articolo approfondiremo:

Quali sono le fasce di emissione stabilite dagli incentivi?

Innanzitutto, perché parliamo di fasce di emissione per l’erogazione dei bonus auto elettriche 2022?

Ci sono somme diverse che vengono destinate a categorie di veicoli differenti.

La variabile discriminante è l’emissione di CO2 in g/km in rapporto al prezzo di listino dell’auto. Naturalmente le auto elettriche (a zero emissioni) hanno diritto ad agevolazioni più convenienti, così come quelle non elettriche hanno accesso a contributi minori. A questi parametri andrà ad aggiungersi la presenza o meno del veicolo da rottamare.

Ecco il dettaglio*:

  • Per la fascia 0-20 g/km CO2 il prezzo di listino non deve essere superiore a € 35.000 (IVA esclusa) e il contributo è di 3.000 euro senza rottamazione e 5.000 euro con la rottamazione.
  • Per la fascia 21-60 g/km CO2 il prezzo di listino non deve essere superiore a 45.000 euro (IVA esclusa) e il contributo è di 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro con la rottamazione.
  • Per la fascia 61-135 g/km CO2 il prezzo di listino non deve essere superiore a 35.000 euro (IVA esclusa) e il contributo è di 2.000 euro esclusivamente con la rottamazione.

*Cifre da intendersi con accessori compresi ma escluse Iva, Ipt e messa su strada

Infografica con le tre fasce di emissione stabilite dagli incentivi per l'acquisto di auto elettriche nel 2022
Infografica con le fasce di emissione incentivi per l’acquisto di auto elettriche nel 2022

Come funziona la rottamazione per ricevere gli incentivi?

La rottamazione di un veicolo è un plus nell’ottenimento delle agevolazioni per l’acquisto di una nuova auto. Anche per questa voce sono stati imposti dei requisiti precisi.

Il veicolo rottamato dovrà essere di categoria Euro 5 o inferiore, inoltre dovrà essere stato di proprietà della persona che richiede l’incentivo per almeno 12 mesi alla data di richiesta dell’incentivo. In alternativa l’auto da rottamare potrà essere di proprietà di un familiare convivente, sempre da almeno 12 mesi.

Un elemento del tutto inedito rispetto agli anni precedenti, è che l’auto acquistata con le agevolazioni economiche e il finanziamento dovrà restare di proprietà del richiedenti gli incentivi per almeno 12 mesi.

Come funzionano gli incentivi?
Auto elettriche 2022: quali incentivi da parte del Governo?

Quali sono i limiti di spesa previsti dagli incentivi?

Un aspetto mantenuto dagli anni passati è il limite massimo di spesa sull’auto da acquistare. Il limite di spesa cambia a seconda della fascia a cui ci riferiamo. Come dicevamo prima le cifre applicate alle fasce non includevano iva, ipt e messa su strada. Aggiungendo solo l’iva i limiti di spesa diventano:

  • 42.700 euro per la fascia 0-20 g/km CO2
  • 54.900 euro per la fascia 21-60 g/km CO2

Perché gli incentivi valgono solo per le persone fisiche?

Gli incentivi si rivolgono solo alle persone fisiche, ad esclusione delle società operanti nel car sharing, sebbene quella di escludere gli acquirenti business (per esempio società che si dotano di flotta aziendale elettrica) sia una decisione che ha destato numerose polemiche.

Perché gli incentivi non valgono per le aziende?

Nelle precedenti tornate molte critiche erano state mosse nei confronti degli incentivi assorbiti dalle aziende a scapito dell’acquirente singolo. Un problema che quest’anno non sussisterà, sebbene su questo punto le opinioni siano controverse.

Quali sono gli ultimi modelli di auto elettriche per il 2022?

Quindi, ora sai quali sono e come funzionano gli incentivi ma quali sono i modelli di auto elettriche usciti o in uscita per l’anno 2022? Qui ti lasciamo una panoramica multibrand delle novità in listino. Ovunque ricadrà la tua preferenza per la ricarica non c’è problema, ci pensiamo noi. Infatti Prism è la colonnina di ricarica universale per ricaricare la tua auto casa, sia nella versione Basic che Solar RFID.

Ci sono incentivi per l’acquisto della colonnina?

Restando in tema di incentivi… che fine hanno fatto quelli per l’acquisto della colonnina di ricarica per auto elettriche? Ce lo chiedete in molti e purtroppo, per ora, dobbiamo rispondervi che le agevolazioni sull’acquisto di Prism non sono state rinnovate dopo l’ultimo decreto.